lunedì 27 aprile 2015

Sudan, Omar al-Bashir rieletto Presidente

Omar al-Bashir
Omar al-Bashir, al potere da oltre 25 anni, è stato confermato presidente del Sudan ancora una volta, ottenendo consensi "bulgari", il 94,5% dei voti. Lo ha reso noto la commissione elettorale, riferendo di un'affluenza di poco superiore al 46%. I seggi a Khartoum sono stati disertati. Bashir, che prese il potere con un golpe nel 1989, è l'unico capo di Stato che deve rispondere di genocidio di fronte alla Corte Penale Internazionale, per il conflitto in Darfur.

Le consultazioni sono state boicottate dalle principali formazioni d’opposizione e secondo la stessa commissione elettorale l’affluenza ha superato di poco il 46% degli aventi diritto. La vittoria di Bashir era stata considerata lo scenario più probabile già alla vigilia del voto.

Anche due dei candidati minori che si erano presentati contro Bashir avevano annunciato di volersi ritirare a elezioni ancora in corso. Tra quelli rimasti in corsa, ad ottenere più consensi è stato Fadl el-Sayed Shouiab con appena l’1,43%.



Nessun commento:

Posta un commento