martedì 28 aprile 2015

Presidenziali Togo, l'uscente Gnassingbe verso la rielezione

Faure Gnassingbe
Nelle elezioni presidenziali di sabato in Togo, secondo dati provvisori provenienti dal sistema informatico elettorale di raccolta dati, il presidente togolese uscente Faure Gnassingbe dovrebbe essere rieletto con circa il 59% dei voti contro il 37% del suo principale rivale, Jean-Pierre Fabre.

Secondo indiscrezioni provenienti dalla Commissione elettorale nazionale indipendente (Ceni), che dovranno quindi essere confermate ufficialmente, la tendenza nazionale dei voti disegna la vittoria del presidente uscente Gnassingbe. Questi dati provengono dal sistema di conteggio informatico denominato Succes, un sistema si conteggio che però è contestato dall'opposizione.

Finora, secondo un membro della Ceni, che ha voluto rimanere anonimo, questi dati erano "completamente concordanti" con quelli ottenuti con il conteggio manuale nei seggi elettorali. In attesa dei risultati ufficiali, la Ceni continua a lavorare alla compilazione e alla verifica dei risultati delle commissioni locali.

Nel paese dell'Africa occidentale si attende l'annuncio ufficiale dei risultati provvisori (probabilmente in serata) mentre è in corso nei media e nei social network una guerra di numeri. Dalla fine del voto, infatti circolano risultati parziali il più delle volte contrastanti.

Per quanto riguarda l'affluenza alle urne, i dati dicono che è stata più bassa rispetto alle precedenti elezioni e sarebbe pari al 55% degli aventi diritto.

Il Togo è "classificato" un paese nel quale i diritti civili e politici sono parzialmente limitati. In questi anni ha attraversato una durissima crisi economica, quasi privo di risorse naturali, attualmente è sull'orlo di un vero e proprio "default". Nei mesi scorsi attraversato da imponenti manifestazioni di protesta, la rielezione di Gnassingbe certamente non cambierà l'attuale situazione di difficoltà.


Nessun commento:

Posta un commento