mercoledì 6 maggio 2015

Benin, elezioni legislative. Vince Boni Yayi

Boni Yayi, Presidente del Benin
Una settimana dopo le elezioni legislative, la Corte Costituzionale del Benin ha comunicato i risultati finali, dopo gli ultimi conteggi e controlli. Con 33 deputati su 83 il partito Force cauris pour un Bénin émergent (Fcbe), l'alleanza che sostiene il presidente Boni Yayi, rimane la forza politica principale del paese, ma ha perso terreno. Di fronte però resta sempre un'opposizione molto frammentata.

I risultati pubblicati dalla Corte costituzionale sono molto simili a quelli dati dalla Commissione elettorale nazionale autonoma (Cena) venerdì scorso. L'Fcbe ha guadagnato un seggio rispetto al conteggio precedente della Cena e passa così a 33 posti in parlamento. In ogni caso il calo è evidente se si pensa che ne avevano 41 prima del voto.

Il principale partito di opposizione, "L'unione fa la nazione", ha ottenuto 13 deputati in parlamento due in meno rispetto ai risultati della Cena.

Nessun cambiamento, invece per il Partito del rinnovamento democratico (10 posti) e l'alleanza Rb-Rp (7 posti). I risultati attenuti da questi due partiti d'opposizione corrispondono a ciò che era stato annunciato dalla Commissione elettorale il 1° maggio.

Ora in un parlamento così frammentato inizierà la giostra delle alleanze nella più pura tradizione politica beninese. Come anche per quanto riguarda il posto di Presidente dell'Assemblea Nazionale. Un gioco nel quale sarà interessante scoprire le mosse del Fcbe a dieci mesi dalle elezioni presidenziali.

Importante partita, poi, si svolgerà sul progetto di revisione della Costituzione. L'opposizione sospetta che presidente Boni Yayi voglia far saltare il termine dei due mandati. Accuse che il capo dello stato aveva spazzato via dichiarando, il giorno delle elezioni, che non si candiderà.
(Fonte Fri.fr)

Nessun commento:

Posta un commento