mercoledì 6 maggio 2015

Immigrazione, muore una ragazza nigeriana uccisa dalla "calca" in un barcone

Schiacciata dalla calca su un barcone una ragazza nigeriana di 20 anni. Il cadavere è stato recuperato insieme con altri due in un barcone dove erano stipati oltre 200 profughi poi salvati da un mercantile arrivato a Crotone. A far spostare gli occupanti dello scafo sarebbe stato il rovesciamento di una tanica di benzina.

Continuano a centinaia gli sbarchi tra Campania, Sicilia e Calabria. Alcuni presunti scafisti sono stati arrestati. Il Consiglio di Sicurezza dell'ONU affronterà lunedì prossimo l'emergenza dell'immigrazione nel Mediterraneo alla presenza L'alto rappresentante per la politica estera UE, Federica Mogherini.

Nessun commento:

Posta un commento