giovedì 4 giugno 2015

Burundi, anche la commissione elettorale propone il rinvio delle elezioni

Pochi giorni prima di quello che dovrebbe essere l'inizio delle elezioni generali in Burundi, in un clima di protesta contro il presidente Pierre Nkurunziza a causa della sua ricandidatura ad un terzo mandato, la "Commissione Elettorale Nazionale Indipendente" (CENI) burundese ha proposto alla presidenza un rinvio del voto, attualmente in calendario per il (elezioni parlamentari e locali) e il 26 (presidenziali) di questo mese. "Abbiamo fatto una proposta tecnica alla presidenza che resta nel rispetto delle scadenze costituzionali. Attendiamo una risposta in merito", ha specificato il portavoce della CENI, Prosper Ntahorwamye.

Domenica scorsa, anche i capi di Stato dell'Africa orientale, riuniti in un vertice Dar es Salaam, avevano chiesto un rinvio di almeno sei settimane del voto.

Gli ostacoli sembrano davvero insormontabili. Non a caso nei giorni scorsi due dei cinque componenti della commissione, compresa la vicepresidente, avevano abbandonato il paese, affermando che la situazione politica e di sicurezza "non permetteva di lavorare".

A ciò va aggiunta la contrarietà al voto espressa dalla Chiesa Cattolica e dall'Unione Europea, il boicottaggio annunciato dall'opposizione, e l'impossibilità per quasi tutti i mezzi di comunicazione burnundesi, privati e indipendenti, a cui è vietato trasmettere già dall'inizio della crisi.

Per non parlare delle contestazioni dei manifestanti anti-Nkurunziza che continuano rinfocolate dalla delusione arrivata dal summit di domenica in Tanzania in cui, tranne per la richiesta del rinvio del voto, non si è parlato della questione della legittimità della ricandidatura ad un terzo mandato di Nkurunziza. Per questo i leader dei manifestanti hanno annunciato il boicottaggio del voto e nuove manifestazioni.

Negli scontri avvenuti dal 26 aprile, giorno dell'annuncio della ricandidatura di Nkurunziza, ad oggi sono morte una trentina di persone ed è stato anche sventato un colpo di stato.
(Fonte MISNA)



Nessun commento:

Posta un commento