martedì 16 giugno 2015

Ciad. Serie di attentati suicidi a N'Djamena, decine di vittime

15 giugno, serie di attentati suicidi
Almeno 35 persone sono state uccise in Ciad a causa di una serie di attacchi suicidi ieri mattina a N’Djamena, la capitale del paese. Colpite la direzione della pubblica sicurezza, il commissariato centrale e la scuola di polizia.

Non si sono ancora state rivendicazioni ma il governo del Ciad accusa degli attentati il gruppo estremista islamico Boko Haram. Il ministro delle Comunicazioni, Hassan Sylla Bakari, ha affermato che i militanti islamici hanno fatto un errore a colpire il Ciad perché saranno neutralizzati e per i terroristi non ci sarà nessuna pietà.

Negli ultimi tempi in città erano state rafforzate le misure di sicurezza per timore degli attacchi del gruppo jihadista nigeriano Boko Haram. Il Ciad è impegnato militarmente nella missione dei paesi della regione per fermare l’avanzata dei terroristi nel nord della Nigeria. Il capo del gruppo, Abubakar Shekau, ha minacciato diverse volte di punire il Ciad per la sua intrusione.

La settimana scorsa Nigeria, Camerun, Ciad, Niger e Benin hanno deciso di istituire entro luglio una forza regionale di 8.700 militari per fermare l’insurrezione di Boko Haram, che dal 2009 ha causato la morte di quindicimila persone. Il quartier generale sarà proprio a N’Djamena.
(Reuters)

Nessun commento:

Posta un commento