giovedì 4 giugno 2015

Sierra Leone. Ebola quasi "sconfitta"

Sierra Leone
Per la definitiva sconfitta di "ebola" in Sierra Leone è ormai solo una questione di poche settimane, ne è convinto David Nabarro, coordinatore speciale dell'ONU per ebola.

"In Guinea occorrerà più tempo". In un'intervista all'Associated Press Nabarro ha aggiunto invece che per fermare l'epidemia in Guinea occorrerà più tempo perché in alcune aree consuetudini rischiose ancora prevalgono su ciò che è positivo per la salute delle persone.

"In Liberia il virus non è sconfitto". Il virus, stando all'ONU, non è assolutamente sconfitto in Liberia anche se il paese ne è stato dichiarato "Ebola Free" il 9 maggio scorso sia dal governo che dall'Organizzazione Mondiale per la Sanità (OMS). "Il lavoro non è ancora finito, bisogna ancora convincere la popolazione di restare lontana da usanze e tradizioni a rischio".

Oltre 11.000 morti. Statistiche


Sono stabili le condizioni dell'unico paziente italiano ancora affetto da ebola e ricoverato allo Spallanzani di Roma. Secondo l'ultimo bollettino medico gli esantemi sono in fase di riduzione ed è senza febbre.



Nessun commento:

Posta un commento