lunedì 6 luglio 2015

Liberia, nuovi casi di Ebola nel paese dichiarato "Free" sette settimane fa

La Liberia, circa sette settimane fa, era stata dichiarata "libera dal virus Ebola" anche dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), ma recenti fatti dimostrano il contrario. Due nuovi casi registrati fanno ripiombare il paese nell'incubo.

Due i nuovi casi di Ebola confermati nel paese. Un giovane diciasettenne a causa del virus è morto nel villaggio di Nedowein. Le autorità hanno posto in quarantena la zona ed effettuato in modo sicuro il funerale del giovane. Non è ancora chiaro come il giovane possa aver contratto il virus, ma nuovi test sul corpo determineranno le cause di trasmissione.

Il secondo caso registrato, si sarebbe infettato dopo aver avuto contatti fisici diretti con il primo ed è stato trasferito a Monrovia per le necessarie cure. Proprio nella capitale però più di cento lavoratori dei centri di cura hanno preso d'assalto il Ministero della Salute pretendendo uno stipendio adeguato al nuovo rischio. Salario che non ricevevano più dal 9 Maggio (data in cui la Liberia è stata dichiarata libera da Ebola).

Nel corso del 2014-2015 l’epidemia di ebola ha provocato quattromila morti in Liberia. In tutta le regione dell’Africa occidentale i morti hanno superato gli undicimila e il virus è ancora attivo in Guinea e in Sierra Leone. Secondo i dati al 21 giugno, in Guinea sono stati registrati dodici nuovi casi di ebola e in Sierra Leone otto.
(AFP)
Un anno di Ebola in Africa
- leggi -



Nessun commento:

Posta un commento