venerdì 6 aprile 2018

Interland di Torino, lite tra prostitute nigeriane. Botte per paura del "woodoo"

Sei "lucciole" nigeriane hanno picchiato a sangue una giovane "collega" di 27 anni perché convinte che praticasse riti woodoo per danneggiarle. "Ci fa perdere i clienti"

Non piaceva alle colleghe che sospettavano praticasse riti woodoo e che allontanasse i clienti: per queste ragioni una giovane nigeriana di 27 anni è stata aggredita a bastonate da un gruppo di “lucciole” anch'esse nigeriane. È accaduto intorno alle 12,00 di venerdì scorso lungo la “direttissima della Mandria” nell'area industriale di Robassomero. Dopo un’animata discussione sei prostitute hanno aggredito con violenza la collega, costringendola a ricorrere alle cure dei sanitari.

A portare la ragazza al pronto soccorso dell’ospedale di Ciriè sono stati i carabinieri della compagnia di Venaria intervenuti sul luogo dell’aggressione dopo la chiamata effettuata dalla giovane prostituta che, dopo essere stata medicata è stata dimessa nel pomeriggio dello stesso giorno.

Le altre “lucciole” anch'esse nigeriane, avevano deciso di darle una “lezione” perché convinte praticasse riti magici per togliere loro i clienti.

La vittima ha denunciato l'accaduto mentre i carabinieri hanno acquisito i filmati delle telecamere di videosorveglianza installate in un’azienda dell’area industriale, per ricostruire le fasi dell’aggressione.




Condividi su Facebook


Nessun commento:

Posta un commento