lunedì 25 aprile 2016

Secondo il presidente nigeriano tutti quelli che "fuggono" dalla Nigeria sono delinquenti

"Non date asilo ai nigeriani, da noi scappano solo i delinquenti"

Il presidente nigeriano Buhari
Gravi e odiose, per tutti gli immigrati nigeriani e non solo, le dichiarazioni rese in un intervista rilasciata durante la sua visita a Londra al britannico "The Telegraph" dal presidente nigeriano Muhammadu Buhari secondo il quale l'Europa non dovrebbe dare ospitalità ai suoi connazionali che fuggono dalla Nigeria perché tutti quelli che scappano sono delinquenti - leggi intervista originale -

In un’odiosa e imbarazzante intervista, almeno per tutti i nigeriani all'estero, concessa al britannico Telegraph, il presidente mussulmano della Nigeria Buhari, spiega come ad abbandonare il suo Paese siano in gran parte i criminali, e che non avrebbero alcun motivo di chiedere asilo in Europa, visto che in Nigeria non ci sono guerre. Dimenticandosi che da sei anni in Nigeria si nuore per mano di Boko Haram, e che proprio lui, Buhari, aveva promesso la sconfitta di Boko Haram entro tre mesi dalla sua elezione, una guerra quella contro Boko Haram ancora in corso.

Parlando con il corrispondente Colin Freeman durante un viaggio a Londra, Buhari ha avvertito i suoi concittadini di "smettere di cercare asilo politico all'estero, perché i nigeriani che partecipano all'esodo di clandestini verso l’Europa, lo stanno facendo solo per ragioni economiche, e non perché in pericolo"

Ha continuato dicendo che "a causa del numero di nigeriani detenuti per violazioni della legge in tutta Europa, è improbabile ottenere molta simpatia all'estero", un'implicata ammissione che è proprio la mafia nigeriana ad alimentare il traffico di esseri umani, soprattutto di ragazze, dalla Nigeria. Ma anziché fare dichiarazioni contro chi "fugge" dovrebbe fare di più contro chi li fa fuggire.

"Alcuni nigeriani affermano che è troppo difficile tornare a casa, ma hanno anche reso difficile ad europei e americani accettarli, a causa del numero di nigeriani nelle prigioni di tutto il mondo accusati di traffico di droga o di traffico di esseri umani. Non credo che i nigeriani abbiano motivo di lamentarsi. Possono rimanere a casa, dove sono richiesti i loro servizi per ricostruire il paese"

Le dichiarazioni del "nostro" Presidente "mussulmano" sono un'offesa per tutti noi nigeriani che viviamo all'estero, un'umiliazione fatta proprio da colui che dovrebbe rappresentare TUTTI i nigeriani, sia quelli in patria sia quelli costretti a fuggire.

Sono un'offesa soprattutto le decine di migliaia di ragazze nigeriane schiave in Europa, ma "fuggite" dalla Nigeria proprio con l'aiuto di altri nigeriani "mafiosi e corrotti".

Questo presidente nigeriano NON ci è mai piaciuto, e non solo perché è mussulmano. Eletto un anno fa
  • aveva promesso la sconfitta di Boko Haram, ma Boko Haram è ancora lì,
  • aveva promesso di debellare la corruzione, ma la corruzione è più forte di prima, 
  • avrebbe dovuto sconfiggere la mafia nigeriana, ma la mafia nigeriana è più forte di prima,
  • doveva occuparsi del problema del petrolio nigeriano e dei luoghi dove viene estratto ma quei luoghi sono quelli più inquinati del mondo.
Le dichiarazioni del presidente Buhari sono un'offesa soprattutto le decine di migliaia di ragazze nigeriane schiave in Europa, ma "fuggite" dalla Nigeria proprio con l'aiuto di altri nigeriani "mafiosi e corrotti"

Nessun commento:

Posta un commento